COLECISTECTOMIA TRAMITE ACCESSO COLONSCOPICO

Al venticinquesimo Congresso Nazionale delle Malattie Digestive, tenutosi a Roma dal 27 al 30 marzo 2019 presso l’Hotel Ergife Palace, il Dr. Giacomo Mattalia ha proposto una relazione che consente l’asportazione della colecisti durante pancolonscopia in anestesia totale.

Tale procedura prevede, una volta arrivati a livello della flessura epatica dall’interno del colon, l’esecuzione di colotomia di minima e attraverso tale breccia eseguire la colecistectomia con strumentazione idonea miniaturizzata. In tale modo sfruttando un orifizio naturale (l’ano) si esegue il suddetto intervento chirurgico senza accesso transaddominale, migliorando notevolmente la compliance post-operatoria del paziente. Inoltre non eseguendo accessi addominali con trocars si evita qualunque aderenza nel post-operatorio.

Prevenzione malattie eredo-familiari e legate all’invecchiamento.

Recenti simposi medici internazionali hanno ribadito, dati alla mano, che “ l’uovo di colombo” per ridurre la spesa sanitaria e’ praticare una piu’ efficace prevenzione sanitaria…
Questo di fatto si traduce in una piu’ attenta e puntuale esecuzione di alcuni test di screening sia per l’uomo che per la donna mediamente dopo i 45 anni….( cosi consigliano i dati epidemiologici e le linee guida delle varie societa’ scientifiche.)
Per il sesso femminile e’ indispensabile un attento controllo della mammella, dopo tale eta’, con ecografia annuale e mammografia biennale.
Per cio’ che riguarda l’apparato riproduttivo femminile si consiglia visita ginecologica con pap test annuale e ogni 2 anni ecografia transvaginale o per lo meno dell’addome inferiore.
L’apparato digerente, con atteggiamento comune per i 2 sessi, esige controlli annuali dell’hb feci su tre
campioni, ecografie dell’addome ed intestinali ove indicato ogni 2 anni, pancolonscopia almeno ogni 5 anni e egdscopia da 3 a 5 anni a seconda delle situazioni.
Un rx torace ogni 3 anni per tutti i fumatori.
Per il sesso maschile oltre agli esami suddetti, di comune con il sesso femminile, e’ mandatorio l’escuzione biennale di test prostatici…( pap test free e totale, 2 pro psa ( phi) ed in caso di dubbio di patologia oncologica rmn prostatica multiparametrica.

Il prof. Giacomo Mattalia, esegue molte di queste prestazioni soprattutto quelle legate all’area onco-gastroenterologica.

Nuove tecnologie sanitarie all’orizzonte…

La ote medical, da sempre punta di diamante nella produzione di apparecchiature sanitarie d’avanguardia, soprattutto nel campo ecografico, ha recentemente messo a punto una rivoluzionaria sonda wirelless sia convex che lineare….

La sonda ecografica wireless u-probe utilizza una avanzata tecnologia di trasmissione dati wireless e costituisce una apparecchiatura modernissima di ultima concezione per la diagnostica di immagini ad ultrasuoni.

L’utilizzo per fini diagnostici del dispositivo medico u-probe e’ limitato a professionisti qualificati che abbiano gia’ maturato una importante esperienza con gli ecografi tradizionali.

Gli scanner ad ultrasuoni sono solitamente collegati all’unita’ principale attraverso cavi, mentre le sonde ecografiche wireless u-probe non ne’ hanno necessita’. Il sistema integra un’elaborazione immagini ad ultrasuoni di alta qualita’ con un sofisticato power management e un’ottima trasmissione dati wireless al monitor, il quale, a differenza dei dispositivi ecografici tradizionali, puo’ essere un qualsiasi modello di ipad o iphone prodotto da apple o un tablet che utilizzi il sistema operativo android.

Immediatamente si puo’ intravvedere quali siano le enormi potenzialita’ di una sonda wireless poco piu’ grande di un cellulare e di un tablet associato di 9,8 pollici.

E’ possibile, in mani esperte, effettuare esami ecografici ad altissima risoluzione e affidabilita’ a domicilio del paziente, in molteplici situazioni di emergenza al di fuori dello studio medico-ecografico ( incidenti stradali, sugli elicotteri del 118, in sala operatoria, in emergenze montane, marine, negli sports direttamente ai margini dei campi da gioco, nelle comunita’, ecc.)

Il prof. Giacomo Mattalia e’ stato fra i primi in italia ad utilizzare regolarmente tale sonda wireless ecografica con ottimi risultati sui pazienti, accorciando incredibilmente i tempi di attesa spesso necessari per effettuare tali accertamenti.