Introduzione

La sorveglianza post-polipectomia è stata recentemente affrontata dalle nuove linee guida europee. Tali linee guida modificano sostanzialmente il precedente approccio basato sulle raccomandazioni americane in questo campo, soprattutto in relazione al follow-up dei pazienti con adenomi a basso rischio e quelli con polipi multipli. Inoltre, si evince chiaramente quando gli esami devono essere ripetuti o interrotti dopo una sequenza di esami negativi. La presente revisione affronta anche la sorveglianza necessaria dopo la rimozione di polipi iperplastici o maligni.

Stratificazione del rischio

Le linee guida attualmente utilizzate nelle strategie di sorveglianza post-polipectomia poggiano sostanzialmente su una stratificazione del rischio di sviluppare adenomi advanced e/o cancro a seconda dei reperti della colonscopia di base e prevedono una suddivisione dei casi in basso, medio ed alto rischio in base alla quale vengono raccomandati gli intervalli dei controlli successivi.

  • Basso rischio. Pazienti con uno o due adenomi < 10mm (tubulari e con displasia di basso grado)
  • Rischio intermedio. Pazienti con tre o quattro adenomi o almeno un adenoma ≥ 10 mm e < 20 mm ( o polipi < 10mm con componente villosa o displasia di alto grado)
  • Alto rischio. Pazienti con 5 o più adenomi o un adenoma ≥ 20 mm

 

Prosecuzione della sorveglianza post-polipectomia

I pazienti con basso rischio non hanno bisogno di sorveglianza e devono ritornare al programma di screening ( per es. sangue occulto o colonscopia).

Interruzione della sorveglianza post-polipectomia

La decisione di effettuare ciascuna colonscopia di soveglianza deve essere condizionata non solo dalle caratteristiche dell’adenoma ma anche dall’età, dal consenso del singolo paziente e soprattutto dalla presenza di eventuali co-morbidità significative e quindi le condizioni del paziente devono sempre essere valutate prima di effettuarla.

Insorgenza di nuovi sintomi in corso di sorveglianza post-polipectomia

La comparsa di nuovi sintomi va sempre monitorizzata in corso di sorveglianza in quanto l’effettuazione di una colonscopia recente riduce fortemente il rischio di neoplasia avanzata ma non lo esclude completamente.

Ruolo del sangue occulto fecale in corso di sorveglianza post-polipectomia

Le linee guida europee raccomandano di interrompere la ricerca di sangue occulto fecale nei soggetti sottoposti a sorveglianza in quanto il beneficio atteso è troppo esiguo.